TECNOLOGIE DI BENESSERE

renu 28 tubo asea


RENU 28 è un gel concentrato per uso esterno che si prende cura della pelle di tutto il corpo, rivitalizzandone l'aspetto e assicurandone il benessere.

Le scoperte scientifiche testate clinicamente che sono alla base di ASEA RENU 28 sono esclusive e non si trovano in nessun altro prodotto. E' un prodotto neutro e può essere usato su qualsiasi tipo di pelle producendo risultati fenomenali.

INNOVATIVO
RENU 28 è innovativo perché è il più avanzato gel anti-aging oggi esistente ed al contempo il più naturale. Infatti RENU 28 ha solo 4 ingredienti di cui 2 sono acqua e sale trattati elettroliticamente fino a formare molecole di segnalazione Redox, le stesse che troviamo all'interno del nostro organismo. Gli altri 2 ingredienti sono sodio magnesio silicato e fosfato di sodio, che servono per aumentare la viscosità del gel.

RIVOLUZIONARIO
RENU 28 è rivoluzionario perché per la prima volta un gel anti-aging può essere utilizzato anche in caso di eczemi, dermatiti, psoriasi e qualsiasi altro problema della pelle.
RENU28 è ipoallergenico, non-comedogenico, privo di parabeni e senza conservanti.

SCIENTIFICO
RENU 28 è basato sulla Scienza Redox. Le molecole di Segnalazione Redox che sono in RENU 28, hanno richiesto più di 16 anni di ricerche scientifiche per poter essere stabilizzate in una soluzione salina. Un pool di scienziati con a capo il fisico atomico Gary Samuelson,hanno creato ciò che rappresenta oggi "il più avanzato gel anti-aging a livello mondiale". !

renu 28 asea

renu28, asea, anti age, rughe

renu28, Asea, anti rughe

Hha ricevuto l'ambita certificazione Dermatest "5 Star Clinically Tested."

RENU 28 adotta un approccio naturale verso la salute della pelle nel suo complesso: è non comedogenico, senza conservanti, ipoallergenico e privo di parabeni.

RENU 28 è clinicamente provato per contrastare i segni dell'invecchiamento.

RENU 28 non ostruisce I pori, non contiene conservanti ed è ipoallergenico: un semplice e naturale approccio alla cura della pelle.

Con la sua tecnologia di segnalazione Redox brevettata, rappresenta un supporto unico al processo naturale di rinnovo della pelle, migliorandone il tono e la brillantezza, e ringiovanendone l'aspetto.

Permette di rinnovare la pelle in 28 giorni!

RUGHE CONTORNO OCCHI: - 21%

MIGLIORAMENTO RUGHE VISO: 23%

MIGLIORAMENTO STRUTTURA PELLE: 22%

AUMENTO MORBIDEZZA PELLE: 23%

AUMENTO ELASTICITA': 20%

IDRATAZIONE: AUMENTO MEDIO 11%

 

Per ora abbbiamo documentazione e filmato solo in inglese

RENU 28 Brochure

RENU 28 Usage Guide

RENU 28 Product Information

PER ACQUISTARE RENU28

CLicca su questo link

Sito Asea personalizzato


e poi su Ordina in alto a destra.

Per fare un ordine SENZA alcun obbligo di riacquisto cliccate su:

ENTRA COME CLIENTE OCCASIONALE

Il prodotto costa:

2 Tubi = 74 Euro

4 Tubi = 148 Euro

A questo importo verranno aggiunte le spese di spedizione.

Non esitate a contattarmi per qualsiasi dubbio o informazione.

Se vuoi provare Asea clicca qui.
asea acqua che attiva gli antiossidanti

Gli antiossidanti sono molto importanti nella lotta contro l'invecchiamento cellulare e quindi del nostro corpo.

Alcuni scienziati americani , molto recentemente, hanno scoperto che per far funzionare gli antiossidanti che combattono i radicali liberi, l'organismo deve produrre delle particolari molecole che attivano questi antiossidanti che, senza queste particolari molecole attivatrici, non porterebbero nessun beneficio al sistema cellulare.

Asea è la prima e l'unica acqua che contiene le molecole attivatrici degli antiossidanti che il nostro corpo produce dalla nascita ma che con l'invecchiamento vengono prodotte sempre in quantità minore.

LA GENESI

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Protetta da più di 20 brevetti internazionali

Sono stati investiti più di 30 milioni di dollari in ricerche scientifiche

L'unica miscela perfettamente equilibrata di molecole reattive resa stabile al di fuori del nostro corpo

Stimola la produzione di antiossidanti nella cellula del 500 % (Glutatione, SOD)

Una integrazione di 2 settimane produce risultati impossibili da raggiungere con 6-12 mesi di allenamento

 

ASEA non è un aiuto esterno, come un succo o una pillola, è semplicemente un'aggiunta a ciò che il corpo produce già, in una forma perfettamente bilanciata, straordinariamente stabile.

- L'unico integratore che contiene molecole di segnalazione Redox native
- Favorisce il mantenimento della salute a livello cellulare
- Vitale per il sistema immunitario e i meccanismi di riparazione cellulare
- Le cellule danneggiate e disfunzionali scompaiono sostituite da cellule sane e reattive
- Interamente tutelato da una serie di brevetti
- Sicuro al 100%, nessuna tossicità
- Non distribuito nei negozi

molecole Asea

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

ASEA è composto da migliaia di miliardi di molecole di segnalazione Redox perfettamente equilibrate e sospese in una soluzione salina pura (le stesse molecole presenti nelle cellule del corpo umano).

La segnalazione Redox è una funzione chiave di tutti gli esseri viventi del pianeta. Le molecole di segnalazione Redox vengono create all'interno di ciascuna cellula del corpo e sono indispensabili per il sistema immunitario e per i meccanismi di guarigione cellulare. Sono talmente essenziali che, in loro assenza, una forma di vita morirebbe nel giro di pochi secondi. Un apporto corretto di molecole di segnalazione Redox consente la guarigione cellulare, vale a dire l'eliminazione di cellule danneggiate e non più funzionali e la relativa sostituzione con cellule sane e vitali.

Le molecole di segnalazione Redox sono indispensabili per la salute delle cellule. Ecco perché il corpo produce quelle che gli occorrono. Tuttavia, a partire dai 12 anni, ne produce quantità sempre minori. ASEA è l'unico prodotto al mondo per la reintegrazione di molecole di segnalazione Redox.

Uno dei prodotti più sicuri del pianeta.

Sulla terra non c’è quasi nulla di più sicuro per il corpo di ASEA. E’ più sicuro dell’acqua di rubinetto, dell’acqua di sorgente e dell’acqua alcalina. Sono stati spesi più di 5 milioni di dollari per testare ASEA e la sua tecnologia di base, e tutti i risultati mostrano che ASEA è sicuro per tutti i tessuti, gli organi e gli apparati del corpo. Questi studi hanno testato dozzine di effetti diversi tra cui endotossicità, citotossicità, genotossicità, mutazione inversa, aberrazione cromosomica e tossicità acuta.

Tutto questo controllo rigoroso su un prodotto finito è qualcosa di inaudito nel modo degli integratori alimentari. Perché? Perché è costoso. Chi ha voglia di spendere 5 milioni di dollari o più per studi sulla sicurezza?

ASEA LO HA FATTO

Vogliamo che sappiate che ogni bottiglia ,ogni porzione ed ogni sorso di ASEA vi porta potenti vantaggi, pur rimanendo completamente sicuro per il vostro corpo.

Ecco il video di presentazione di ASEA, guardatelo attentamente, è molto interessante !
Apre la strada ad una scoperta scientifica importantissima !

 

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

 

 

 

asea redox signaling attivatore antiossidanti

DOCUMENTAZIONE SCIENTIFICA:

Studi Scientifici

Note dal Dr. Samuelson

Note dal Dr. Carpenter

Relazione tra sistema cardivascolare e Redox

MATERIALE INFORMATIVO:

Volantino ASEA

 

Siti Ufficiali:

ASEA TEAM
ASEA PRODOTTO

Dr. Samuelson

Per Comprare:

Sito Asea personalizzato

NUOVO STUDIO SCIENTIFICO IN DOPPIO CIECO SUI METABOLITI

Scarica il documento

Guarda il Video

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

James Lawrence

JAMES LAWRENCE - ATLETA IRONMAN

All'inizio del 2010 James si era posto un traguardo: rompere il record mondiale di numero di Triatlon di Mezzo Ironman (denominato "Ironman 70.3 nel mondo atletico) in un anno. Quando contattò il comitato del Guinness dei Record Mondiali, lo informarono che il numero da battere era 16, ma per essere certi, non avrebbero accettato un nuovo record con un numero inferiore a 20.
Per capire cosa vuole dire, bisogna considerare che: un Ironman 70.3 e composta da 1.2 miglia di nuoto, seguito da 56 miglia di bicicletta, seguito da 13,1 miglia di corsa. Per completarne 20 in un anno James avrebbe dovuto portare a termine un gara ogni due settimane e mezza!!
Allora ci chiediamo: James e' riuscito a rompere il vecchio record ed arrivare a compierne 20? No !! veramente egli e' riuscito a completare 22 gare di Ironman 70.3 ! E lo fece in solo 30 settimane.
Ciò significa che riuscì a finire una gara ogni 9 giorni e mezzo!
Che ruolo ha avuto ASEA nell'aiutarlo a rompere il vecchio record? "ASEA e' stata fondamentale nel mio recupero" disse, "dandomi tutti i vantaggi di cui avevo bisogno per rompere il record esistente. Avevo paura di smettere l'assunzione nel tentativo di portare a termine questa sfida"
James ha coronato il suo sogno di rompere il record mondiale partecipando al Campionato Mondiale di Ironman 70.3 a Clearwater in Florida nel mese di Novembre. E vai James!!

FABRIZIO MACCHI
MEDAGLIA ARGENTO NELLA CRONOGRAFO
MONDIALI COPENHAGEN 2011

"Dopo tutte le botte procuratomi nella caduta due giorni prima della cronometro, sono contentissimo della mia performace, ho provato ASEA circa 8 mesi fa e quello che vi posso dire è che ho trovato cambiamenti nei tempi di recupero, tra un allenamento e l'altro.
Il recupero è migliore a livello qualitativo ed a livello di sensazione di minor stanchezza.Io sono un'atleta di alto livello ed è molto, molto difficile capire se ci sono variazioni sulla prestazione pura, sicuramente ASEA è una opportunità in più per arrivare all'Olimpiade di Londra 2012 al meglio delle mie possibilità."

Fabrizio Macchi
ALTRE TESTIMONIAZE SUL NOSTRO BLOG, CLICCA QUI.
COME PRENDERE ASEA
ISTRUZIONI
  • Si assume preferibilmente al mattino, appena svegli a digiuno, meglio prima di lavarsi i denti. Attendere almeno 15/20 minuti prima di fare colazione.
  • Se presa durante la giornata, almeno 15 minuti prima dei pasti e dopo i pasti lasciar passare almeno due o tre ore prima di assumerla.
  • Assumere Asea pura senza mescolarla con altre sostanze o liquidi.
  • Non bere assolutamente dalla bottiglia, gli enzimi contenuti in bocca e nella saliva snaturano la soluzione. ASEA contiene "Molecole Reattive". Una volta aperta, ASEA rimane attiva per circa 30 giorni dentro la sua bottiglia.
  • Bere ASEA versandola direttamente in un bicchiere e rimettere subito il tappo. Non usare materiale in metallo. Il bicchiere deve essere lavato con sapone ed acqua ed asciugato prima dell'uso. Consigliamo l'uso di bicchierini di plastica usa e getta.
  • La bottiglia aperta puo' essere coservata in frigorifero o temperatura ambiente. Non si altera ad alta temperatura.

DOSAGGIO:

E' stato dimostrato che ASEA è NON TOSSICA a qualsiasi ragionevole dosaggio .Può essere presa oralmente, applicata topicamente o inalata senza provocare irritazione

Si inizia con 60ml due volte al giorno. Si raccomanda di tenere il prodotto in bocca per almeno 15 - 45 secondi prima di ingoiarlo.

IMPORTANTE! Bere almeno 30ml di acqua per ogni Kg di peso corporeo.

Contenuto 7
Cos'è ASEA? ASEA è composto da migliaia di miliardi di molecole di segnalazione Redox perfettamente equilibrate e sospese in una soluzione salina pura (le stesse molecole presenti nelle cellule del corpo umano). Le molecole di segnalazione Redox sono indispensabili per la salute delle cellule. Ecco perché il corpo produce quelle che gli occorrono. Tuttavia, a partire dai 12 anni, ne produce quantità sempre minori. ASEA è l'unico prodotto al mondo per la reintegrazione di molecole di segnalazione Redox.
Cosa sono le molecole di segnalazione REDOX?

La segnalazione Redox è una funzione chiave di tutti gli esseri viventi del pianeta. Le molecole di segnalazione Redox vengono create all'interno di ciascuna cellula del corpo e sono indispensabili per il sistema immunitario e per i meccanismi di guarigione cellulare. Le molecole di segnalazione Redox sono talmente essenziali che, in loro assenza, una forma di vita morirebbe nel giro di pochi secondi.

Un apporto corretto di molecole di segnalazione Redox favorisce il normale processo di guarigione cellulare, vale a dire l'eliminazione di cellule danneggiate e non più funzionali e la relativa sostituzione con cellule sane e vitali..

Come funzionano queste molecole? Le molecole di segnalazione Redox vengono classificate in due gruppi: il tipo a ossigeno reattivo e il tipo ridotto. Il tipo a ossigeno reattivo protegge il sistema immunitario mentre il tipo ridotto attiva antiossidanti. Un attento equilibrio omeostatico tra i due tipi viene mantenuto in tutte le cellule e in tutti i tessuti. Quando si verifica un problema o un danno, l'equilibrio viene disturbato. Tale disturbo equivale a un segnale per le cellule e i tessuti, che vengono avvertiti della necessità di difendersi e ripararsi, ripristinando quindi un sano equilibrio.
Quanta Asea deve prendere un atleta? I dati raccolti in anni di utilizzo indicano che l'assunzione quotidiana di 6-12 cl (2-4 oz.) di ASEA è sufficiente per mantenere uno stato di salute normale. Tuttavia, quando il corpo viene sottoposto a forti sollecitazioni o attività molto impegnative può essere utile aumentare le dosi. Gli atleti, ad esempio, che sottopongono il corpo a forti sollecitazioni, di solito ne assumono fino a 23-24 cl (8 oz.) prima di allenamenti intensivi o gare. Bere quantitativi superiori di ASEA è, di norma, sicuro. ASEA, tuttavia, non è studiato per idratare. Quindi è necessario accompagnare l'assunzione di ASEA bevendo molta acqua.
In quali circostanze occorre fare attenzione nell'assumere ASEA?

ASEA si è dimostrato sicuro per tutti i tessuti, gli organi e i sistemi del corpo. È talmente efficace che potrebbe migliorare l'efficienza di alcune molecole preposte alla trasmissione di messaggi all'interno del corpo, ad esempio gli ormoni, l'insulina, l'adrenalina, ecc. Se si stanno usando tali sostanze, è consigliabile un attento automonitoraggio e una rettifica delle dosi, di concerto con il proprio medico, se necessario.

Come per la maggior parte degli integratori, l'assunzione di ASEA è sconsigliata durante la gravidanza o l'allattamento.

ASEA è sicura? Assolutamente. In realtà non c'è quasi nulla di più sicuro per il corpo di ASEA. E' più sicuro dell'acqua di rubinetto,dell'acqua di sorgente e di quella alcalina. Questo record di sicurezza è documentato da più di 5 milioni di dollari spesi in studi condotti su ASEA e sulla tecnologia di base. Clicca qui per i dettagli. ASEA è stato comprovato al 100% non-tossico su tutti i tessuti, organi, e apparati del corpo.
ASEA è sicura per la pelle?

Sì. ASEA è sicuro e ha un effetto lenitivo anche per i tessuti più sensibili.Può essere applicata su ferite, ustioni, irritazioni, piaghe con notevole beneficio.
Può essere spruzzata negli occhi per lenire le irritazioni degli occhi stessi.

ASEA contiene cloro? È dimostrato scientificamente che ASEA non è un prodotto clorato. Il cloro è tossico, irritante e non naturale. ASEA è atossico, calmante e completamente naturale. L'effetto di ASEA sui tessuti del corpo è esattamente l'opposto di quello del cloro. La ricerca dimostra che ASEA non causa assolutamente alcuna irritazione o reazione tossica nei tessuti del corpo.
Sono sensibile al sale, posso prendere ASEA? Di norma il corpo elabora il sale presente nella dieta. La quantità di sale presente in 3 cl di ASEA è solitamente inferiore a quella contenuta in una carota. I soggetti particolarmente sensibili al sale dovrebbero consultare un medico per vedere se è possibile regolare la dieta per poter prendere ASEA. Il contenuto di sale è chiaramente indicato sull'etichetta. Se l'assunzione di ASEA continua a essere fonte di fastidi, si consiglia di bere molta acqua nell'arco della giornata e prendere quantitativi minori di ASEA più di frequente (3 cl quattro volte al giorno, ad esempio). In questo modo è possibile, di norma, eliminare tutti gli effetti disintossicanti.
Differenza tra ASEA e acqua alcalina

La maggior parte delle acque alcaline presenti sul mercato vengono prodotte collegando la semplice acqua di rubinetto a una camera di elettrolisi che, dopo aver filtrato l'acqua, la separa nei suoi componenti acidi e alcalini. Di norma, l'acqua alcalina è instabile e deve essere bevuta subito, mentre l'acqua acida è solitamente pericolosa da ingerire.

ASEA non è acqua alcalina. ASEA contiene una miscela perfettamente bilanciata, sicura e stabile di molecole di segnalazione Redox analoghe a quelle prodotte naturalmente dai mitocondri delle cellule corporee. La base di partenza di ASEA è una miscela di acqua purificata e sale che viene poi sottoposta a un complesso processo elettrochimico in più fasi che può durare tre o più giorni. Il processo di produzione presenta aspetti chimici e fisici molto complessi ed è sottoposto allo stretto controllo di diversi parametri qualitativi e produttivi. Il pH deve risultare neutro (7,35).

In che modo viene assorbita ASEA

ASEA viene rapidamente assorbito attraverso gli stessi canali di assorbimento dell'acqua, nei tessuti molli della bocca, dell'esofago e delle pareti dello stomaco. Le molecole di segnalazione Redox contenute in ASEA sono in grado di resistere all'ambiente fortemente acido dello stomaco fino a quando non vengono assorbite. Tracce di molecole di segnalazione Redox residue sono state trovate nel sangue diverse ore dopo l'ingestione.

ASEA può essere congelata o riscaldata? ASEA si mantiene stabile fino a temperature di 150°C e resiste alle microonde, alla refrigerazione e al congelamento. Il congelamento, peraltro, dovrebbe essere evitato se possibile, ma se ASEA viene congelato, prima dell'uso deve essere completamente scongelato, lasciato riposare e quindi mescolato. Per contro, la stabilità di ASEA è sensibile alla contaminazione. Le porzioni inutilizzate devono essere sempre richiuse con il tappo e si sconsiglia vivamente di bere direttamente dalla bottiglia, poiché ciò incoraggia la contaminazione.
Posso bere ASEA se assumo farmaci? Fino a questo momento Asea non ha dimostrato interazione negativa con farmaci. ASEA è un integratore naturale, il corpo già contiene una grossa quantità di molecole reattive contenute in ASEA
Si può prendere ASEA se si assumono antiossidanti? Si. ASEA attiverà significativamente l'azione degli antiossidanti già presenti nel corpo. E' stato dimostrato che le molecole reattive di ASEA raddoppiano l'efficenza della vitamina C in laboratorio. Si consiglia di prendere ASEA insieme ad integratori vitaminici.
Perchè ASEA ha odore e sapore dl cloro? ASEA non contiene cloro aggiunt, è composta da acqua pura e sale. Il leggero odore e sapore di cloro deriva da una forma naturale di cloro creato dalla lavorazione durante la produzione di molecole reattive. Questa forma di cloro è simile alle forme di cloro create naturalmente nel corpo durante i processi metabolici e immunitari. A differenza del cloro aggiunto nell'acqu municipale dell'acquedotto, questa forma di cloro non irrita il corpo, inclusi gli occhi. Esso aiuta il corpo a proteggere le cellule sane, viene eliminato naturalmente dagli enzimi del corpo ed è benifico.

Asea: integratore alimentare o farmaco?

Intervista al Dr. Federico Rosatti - Medico Chirurgo - Spec Medicina Interna, Cardiologia, Farmacologia Clinica

Alcuni giorni or sono mi sono trovato a parlare con un carissimo amico medico di ASEA.
Gli ho parlato di come è nato e delle vicende che sono seguite fino alla sua uscita in commercio come integratore alimentare, dopo che la società che lo produceva, per motivi certamente non dettati da interessi commerciali, aveva deciso di non cederne il brevetto a una primaria Industria multinazionale del farmaco disposta ad acquistarlo per una cifra a nove zeri.

Gli ho parlato, sulla base di quanto già evidenziato dagli studi e dalle ricerche già effettuati, delle possibili prospettive future in campo clinico e ancora di possibili sviluppi al momento tutti da scoprire.
Il suo commento è stato: "Sembra qualcosa di incredibile. Ma mi chiedo come mai un qualcosa di tanto importante e rivoluzionario non sia stato registrato come farmaco ma semplicemente come integratore alimentare".

Ieri un'amica ha manifestato analoga perplessità. 
Ma allora esistono sostanze o composti di serie A (i farmaci), indispensabili alla salute e sostanze o composti di serie inferiore (gli integratori alimentari), capaci di fare da supporto a diete in qualche modo carenti o a terapie farmacologiche specifiche, ma sostanzialmente non indispensabili?

Cerchiamo di fare chiarezza.

Viene definito integratore alimentare un prodotto specifico che favorisce la assunzione di principi nutritivi non presenti nella dieta. 
Si definisce farmaco una sostanza esogena, organica o inorganica, naturale o sintetica, capace di indurre modificazioni fisiologiche positive o negative in un organismo vivente, mediante un'azione fisica, chimica o chimico-fisica. 
Ma allora, se interpretiamo correttamente la definizione di farmaco, ci rendiamo conto che la maggior parte delle sostanze che ci circondano sono farmaci.
 Sono farmaci i minerali, sono farmaci l'acqua e l'ossigeno dell'aria, lo zucchero (saccarosio, composto da glucosio e fruttosio), il thè, il caffè e la cioccolata, sono farmaci tutte le sostanze solide, liquide o gassose che in qualunque modo interagiscono con le funzioni biologiche di un organismo.
 In sostanza, nell'accezione comune del termine, un farmaco ha precise indicazioni terapeutiche, controindicazioni ed effetti collaterali.

Un integratore alimentare ha indicazioni generiche di miglioramento delle condizioni psico-fisiche, in assenza di effetti tossici. 
Riproponiamo la domanda : ma allora esiste una differenza sostanziale tra un farmaco ed un integratore alimentare?
A parere dello scrivente la risposta è insita nelle modalità di sperimentazione e successivamente di registrazione di un farmaco rispetto a un integratore alimentare. 
La nascita di un farmaco prevede una sperimentazione preclinica nel corso della quale, tramite l'utilizzo di modelli matematici, di colture cellulari o ancora di modelli animali, si valutano aspettative di efficacia e potenziali effetti collaterali indesiderati e tossicità.

Il superamento della fase preclinica prevede due successive fasi cliniche tendenti la prima a valutare su volontari sani la tollerabilità generale del farmaco, la farmacocinetica, la farmacodinamica, la biodisponibilità del farmaco e la seconda a confermarne l'efficacia clinica, gli effetti collaterali, l'efficacia clinica nei confronti di un placebo. 
Dopo la fase II, la sperimentazione di fase III continua tramite gli studi multicentrici, condotti presso centri universitari, centri ospedalieri, cliniche private e strutture accreditate al fine di confermarne su grandi numeri l'efficacia, il rapporto sicurezza/efficacia, il dosaggio ottimale, la formulazione scelta. 
Si giunge così alla fase IV, fase in cui per la prima volta il farmaco entra in commercio ed in cui viene tenuto per così dire sotto stretta osservazione per potere rilevare eventuali effetti collaterali e/o problemi diversi che dovessero essere sfuggiti ai precedenti studi clinici.
 È ovvio che tutto ciò ha un costo in termini economici ma soprattutto in termini di tempi, in quanto tra la fase III di sperimentazione multicentrica e la fase IV di commercializzazione del farmaco esiste una fase legata a problemi burocratici di registrazione del farmaco stesso.
 In breve si può affermare che tra la nascita di un farmaco e la sua commercializzazione passino molti (10 o più) anni .


Diversa è la procedura per mettere in commercio un integratore alimentare. 
Di questo vengono valutate la sicurezza e la qualità, mentre non ne viene valutata l' efficacia.
 La commercializzazione deve solo essere notificata agli organi competenti e per quanto riguarda le modalità vale la procedura di silenzio-assenso.


Ritorniamo ora ad ASEA. 
Posso solo immaginare i dubbi e le perplessità di chi si è trovato a dover decidere come inserire sul mercato un prodotto tanto innovativo, valutandone i pro e i contro della registrazione come farmaco o come integratore alimentare, avendo inoltre la possibilità di cederne i brevetti ottenendone un guadagno al di là di ogni possibile più rosea previsione.
 Al Presidente ed al Consiglio di Amministrazione della Società viene comunicato dal Direttore del settore di ricerca che per una serie di eventi straordinari si è riusciti dove tutti avevano fallito, si è riusciti in un'impresa definita impossibile, si è riusciti a fermare la vita di una sostanza che in condizioni normali si degrada in pochi minuti; e che tale sostanza è alla base del funzionamento della cellula, alla base di tutti i processi vitali.
A questo punto, passata l'euforia dei primi momenti, oltre agli aspetti burocratici di brevetti e di registrazione ai fini commerciali, è necessario valutare bene quali possano essere i campi applicativi.
 Nel caso di ASEA la situazione è molto complessa.
Le possibili applicazioni in campo clinico sono molteplici e spaziano dalle forme degenerative a carico del sistema nervoso, dell'apparato cardiocircolatorio, respiratorio, digerente, urinario, muscolo scheletrico e dei sistemi endocrino- metabolico e immunitario, alle patologie dei singoli organi comprese quelle degli apparati visivo ed oto-vestibolare.

Non vanno poi dimenticate le patologie cutanee e mucose sia su base vascolare e metabolica (diabete), sia su base fisica (traumi, ustioni, terapie radianti).
E ancora le patologie da sostanze tossiche, includendo naturalmente anche le patologie iatrogeniche.
E che dire poi del miglioramento della performance fisica ben documentata dallo incremento del VO2 max (massimo consumo di ossigeno al minuto), diretta espressione della massima potenza aerobica? Ci sono tutte le indicazioni per una commercializzazione in ambito sportivo.

Ma forse si trascura il lato più importante.
Il miglioramento della funzione cellulare è legato direttamente alla migliore produzione ed utilizzazione dell'energia. Ma è chiaro che al miglioramento
del funzionamento della cellula corrisponde un miglioramento anche della struttura anatomica cellulare.
 Vengono facilitati i processi di riparazione dei danni e di rigenerazione delle strutture subcellulari e vengono incrementati i processi di eliminazione di tutto ciò che non può più essere riparato. 
In poche parole le cellule danneggiate ma capaci di autoripararsi vengono aiutate nel loro compito e si rigenerano, le cellule danneggiate in modo irreparabile si autodistruggono (apoptosi) e vengono sostituite da cellule sane. Ma allora perché non proporre ASEA come prodotto antiaging, magari in campo dermatologico, tra l'altro entrando in un mercato che, alimentato soprattutto dalla pubblicità, non soffre di crisi economica?


Allora ASEA è un farmaco o un integratore?

Penso si possa definire a buon diritto un riattivatore biologico molecolare e come tale vada inserito in una nuova classe, di cui almeno al momento, è insieme il capostipite e l'unico rappresentante .
La scelta di mettere sul mercato ASEA come integratore e non come farmaco non è certo legata a motivi commerciali, ma è dettata da attenta valutazione delle caratteristiche del prodotto finale che è completamente atossico e privo di effetti collaterali e con caratteristiche uniche ed inoltre di inserirlo in commercio in tempi ragionevolmente brevi, non entrando direttamente in conflitto con gli interessi delle multinazionali del farmaco, ma favorendone una diffusione capillare, tramite un sistema di espansione basato sul rapporto diretto tra i consumatori del prodotto e persone interessate ad utilizzarlo.
Un sistema di commercializzazione e di vendita tali da promuovere ricerche indipendenti multicentriche, da cui emergano in modo incontrovertibile i diversi molteplici campi di applicazione clinico-terapeutica e che permettano quindi di ufficializzare secondo criteri scientifici quanto già è documentabile da parte di chi ha utilizzato e continua ad utilizzare ASEA.

Le premesse (e le promesse) ci sono tutte.

Testimonianza di una persona che ha usato Asea per medicare un taglio ad un dito

Foto dito prima di trattamento con Asea Foto dito dopo trattamento con Asea
foto dito guarito con Asea